La manutenzione ordinaria dei condizionatori, come effettuarla

Il controllo e la manutenzione condizionatori vanno eseguiti regolarmente, sia per mantenere l’impianto in perfetta efficienza, sia per proteggere la propria salute. Il periodo migliore per eseguire la manutenzione condizionatori milano è quello delle mezze stagioni che corrispondono alla primavera e all’autunno. Tipicamente i condizionatori vengono impiegati nelle stagioni in cui caldo e umidità sono all’ordine del giorno, ma queste condizioni sono anche quelle ideali per la prolificazione di batteri, tra cui il temuto e pericoloso legionella pneumophila che grazie a tali condizioni può prolificare indisturbato nei condizionatori.

E’ quindi indispensabile eseguire una corretta sanificazione e pulizia del condizionatore e nel caso in cui questo venisse usato con una grande frequenza, pianificare e provvedere alla pulizia almeno una volta al mese. La manutenzione condizionatori ordinaria dei condizionatori consiste nel lavaggio dei filtri, nell’igienizzazione e pulizia delle unità interne e nella verifica della corretta pressione del gas refrigerante. Nei condizionatori e climatizzatori, specie nei filtri è presente del pulviscolo organico nel quale vive un batterio noto come “legionella” che può provocare malattie polmonari.

Una corretta manutenzione condizionatori garantisce l’efficienza dell’apparecchio, mantenendone l’efficienza energetica e garantendo il mantenimento della temperatura richiesta. La pulizia delle unità esterne, interne e dei filtri, in costante contatto con aria esterna, permette invece di eliminare tutti i batteri e gli allergeni che proliferano all’interno di tali meccanismi. Un fattore importante da tenere in considerazione prima di azionare il climatizzatore è il livello di gas refrigerante.

Una perdita di gas determina, infatti, un calo del rendimento, sul freddo, dell’apparecchio ed un conseguente aumento dei consumi energetici. Inoltre, gli interventi di pulizia delle due unità e dei filtri sono necessari per ridurre la rumorosità del condizionatore: questi componenti vengono, infatti, facilmente attaccati dalle sostanze inquinanti presenti nell’aria, dallo smog e dalle polveri sottili che annidandosi non ne permettono il corretto funzionamento creando un senso di pesantezza nelle batterie, causa della maggiore generazione del rumore.